CARTA CONTO REVOLUT – RECENSIONE

Carta Revolut recensione

Photo Credit

In questo articolo vediamo cosa è e come funziona la carta Revolut.
Questa carta è molto famosa e conosciuta specialmente nel settore travel.
Se siete interessati a richiedere la carta Revolut, in fondo alla pagina troverete un invito per ricevere la carta Revolut gratis (pagando solo le spese di spedizione).

Indice:
Cos’è Revolut?
Quali sono i piani Revolut?
Come richiedere la carta Revolut?
Caratteristiche della carta Revolut Standard
Commissioni della carta Revolut Standard 
Massimali della carta Revolut
App e funzionalità di Revolut
I vantaggi di Revolut
Gli svantaggi di Revolut
Invito per carta Revolut Gratis

Cos’è Revolut?

Revolut è un servizio bancario online lanciato a Londra, nel Regno Unito (nella pratica è una carta conto).
È nata nel 2015, è disponibile in diversi Paesi ed ha raggiunto più di 12 milioni di utenti.

Le caratteristiche principali e distintive di Revolut sono:

  • Utilizza un tasso interbancario (interbank exchange rate) per le operazioni e movimentazioni in valuta estera. Ciò è differente dalle altre carte che invece utilizzano il cambio applicato dal circuito emittente della carta (MasterCard, Visa etc.).
  • Possibilità di aprire dei portafogli virtuali in diverse valute all’interno di Revolut.
  • Possibilità di creare delle carte virtuali e una carta usa e getta (disposable virtual card).

Quali sono i piani Revolut?

Al momento della richiesta della carta Revolut c’è la possibilità di scegliere tra 4 piani:

  • Revolut Standard – Gratuito
  • Revolut Plus – 2,99€ / mese
  • Revolut Premium – 7,99€ / mese
  • Revolut Metal – 13,99€ / mese

I piani Revolut Premium e Revolut Metal prevedono il pagamento di un canone mensile, ma offrono anche dei servizi aggiuntivi e delle condizioni migliori rispetto a quelli inclusi nel piano Standard.
Se si decide di pagare in anticipo il canone annuale si ha diritto ad uno sconto di circa il 20%: Revolut Plus (29,99€ / anno), Revolut Premium (82€ / anno), Revolut Metal (135€ / anno).

In questo articolo ci focalizziamo principalmente sul piano gratuito ovvero le condizioni e le caratteristiche di Revolut Standard.

Come richiedere la carta Revolut?

La carta Revolut si può richiedere e gestire esclusivamente da smartphone.

Non sono presenti filiali e sportelli fisici a cui rivolgersi.

L’età minima per richiederla è di 18 anni.

Dopo queste premesse, vediamo come effettuare la richiesta.

1. Richiedere la carta utilizzando un invito

La carta Revolut Standard si può richiedere attraverso il loro sito o attraverso l’invito di un’altra persona.
In alcuni periodi Revolut offre dei benefici a chi richiede la carta tramite un link di invito e quindi è sempre meglio iscriversi tramite invito.
Non costa nulla in più, anzi, al massimo se ci fossero delle promo attive si potrebbe avere qualche vantaggio.

Di seguito trovate l’invito per iniziare la procedura di richiesta:

2. Compilazione dati

Dopo aver avviato l’app di Revolut si devono compilare alcuni campi inserendo i propri dati come nome, cognome, data di nascita, indirizzo, email etc.

3. Verifica dell’identità

Per verificare l’identità bisogna fare delle fotografie al proprio documento di riconoscimento e un selfie.

4. Scelta del piano e del design della carta

Dopo aver verificato l’identità verranno proposte alcune carte con diversi design e diversi piani (Standard – Plus – Premium – Metal).

La carta Standard ha dei servizi base e non prevede un costo mensile (in questo articolo approfondiamo proprio questa carta Standard).
Le carte Premium e Metal hanno un costo mensile, ma offrono servizi aggiuntivi e condizioni più vantaggiose rispetto alla Standard.

5. Scelta della spedizione

A seconda del piano che si sceglie si ha poi la possibilità di decidere il tipo di spedizione (le tariffe variano in base alla scelta precedente).

6. Scelta del codice PIN

Dopo aver scelto il tipo di carta è possibile impostare il proprio codice PIN.
Il PIN della carta Revolut ha 4 cifre (a differenza della maggior parte delle carte italiane che ha 5 cifre).

7. Attivazione e ricarica della carta Revolut

Per attivare la carta Revolut è necessario ricaricare almeno 10€. Per ricaricare la carta Revolut si può utilizzare un’altra carta di credito, di debito, prepagata, oppure si può fare un bonifico.

Caratteristiche della carta Revolut Standard

Nel piano Revolut Standard è possibile richiedere una carta prepagata Revolut.
Per ricevere la carta fisica di solito si deve sostenere un costo di circa 6€ per le spese di spedizione standard. Occasionalmente queste spese vengono azzerate se si ci iscrive utilizzando un invito (Revolut cambia continuamente le sue promozioni e quindi non posso dire con certezza quando, se e quale promo è attiva al momento).

Il circuito della carta Revolut Standard è variabile e dipende dalla disponibilità al momento della richiesta.
In alcuni casi viene inviata una Revolut Standard su circuito MasterCard mentre in altri su circuito Visa (l’utente non può decidere quale circuito avere tra MasterCard e Visa).

Con Revolut Standard attualmente si ottiene un conto corrente in euro con IBAN “LT” della Lituania (fino a ottobre 2020 Revolut offriva un IBAN “GB” inglese, ma a causa della Brexit stanno avvenendo dei cambiamenti e delle variazioni).

Commissioni della carta Revolut Standard

Le condizioni complete si possono trovare sul sito di Revolut a questo link (al momento solo in inglese).
Qui di seguito vediamo di riassumere le condizioni più importanti.

La carta Revolut Standard permette di eseguire prelievi gratuiti fino a 200€ al mese utilizzando fino ad un massimo di 5 prelievi al mese.
Per prelievi di importi superiori ai 200€ al mese (o di valuta equivalente) e/o per più di 5 prelievi al mese viene applicata una commissione del 2% (con 1€ di commissione minima).
Questi due limiti vengono applicati in maniera indipendente e si pagherà la commissione non appena si raggiungerà uno dei due limiti (anche se l’altro non viene raggiunto).

Oltre a questo, però, esistono altre commissioni applicabili solo in determinate condizioni.

Revolut applica commissioni differenti in base a:

  • Se il mercato Forex è aperto o chiuso (FX market hours).
  • La valuta dell’operazione.
  • L’importo totale movimentato nel mese.

Vediamole brevemente.

1. Mercato Forex

Il fatto che le condizioni cambino in base a se il Mercato Forex è aperto o chiuso significa che, in parole semplici, utilizzando Revolut durante la settimana si hanno condizioni diverse rispetto ad operare durante il fine settimana (nel weekend vengono applicate commissioni più elevate).

Per fine settimana si intende dalle 23:59 di venerdì alle 23:59 di domenica dell’orario UTC (Universal Time Coordinated).

Prelevare ed operare durante il fine settimana (o quando il Mercato Forex è chiuso) comporta un aumento del tasso di cambio interbancario e questo aumento varia a seconda della valuta (come vediamo di seguito).

2. Valute

Il tasso di cambio applicato (oltre a dipendere dal momento in cui si opera) dipende anche dalla valuta che si vuole prelevare o pagare.
Per alcune valute viene applicata “una commissione” equivalente ad un aumento percentuale del tasso di intercambio bancario.

Facciamo qualche esempio.

Per i prelievi nelle principali valute estere (ad esempio dollari americani USD, sterline inglesi GBP, yen giapponesi JPY) quando il mercato Forex è aperto viene applicato un tasso di cambio interbancario (nessun aumento).
Quando il mercato Forex è chiuso viene applicato un aumento sul tasso di cambio interbancario dell’1%.

Per altre valute le commissioni sono più elevate, come ad esempio per il baht della Thailandia (THB) e il dirham degli Emirati Arabi Uniti (UAH).
Per operazioni in queste valute, se il Forex Market è aperto viene applicata un aumento del tasso di cambio interbancario dell’1%, mentre se il mercato è chiuso del 2%.

Potete trovare le condizioni complete con tutte le valute a questo link.

3. Importo totale movimentato al mese

Se con Revolut Standard si movimentano più di 1.000€ al mese (o in valute equivalenti), viene applicata una commissione dello 0,5% come aumento del tasso di cambio interbancario sugli importi eccedenti i 1.000€.

Questo limite è stato ridotto a metà 2020 (prima il limite era di 6.000€ al mese).

Massimali della carta Revolut

Per quanto riguarda i massimali, Revolut offre dei limiti veramente molto elevati (gestibili dall’app) rispetto alle altre carte simili sul mercato.

Massimale giornaliero prelievi: 5.000€
Massimale mensile pagamenti: 100.000€

App e funzionalità di Revolut

Vediamo di seguito alcune delle funzionalità più utili ed interessanti che si possono trovare nell’app di Revolut.

1. Congelare e bloccare la carta

Tramite l’opzione “Freeze” è possibile bloccare la carta rendendola completamente inutilizzabile.

2. Modificare e disabilitare alcune funzioni

Ciascuna delle seguenti opzioni possono essere abilitate e disabilitate autonomamente tramite app.

Sistema di sicurezza basato su geolocalizzazione (Location-based security)
Attivando questa funzione la carta Revolut potrà essere utilizzata solo nel Paese in cui si trova il cellulare.
Per utilizzare questa funzione è necessario mantenere il GPS del cellulare attivo e serve per prevenire transazioni fraudolenti.

Pagamenti con swipe (Swipe payments)
Disabilitando questa opzione la banda magnetica della carta Revolut smetterà di funzionare.
Fisicamente sarà possibile utilizzarla solo tramite il chip e non tramite “strisciamento”.

Pagamenti contactless (Contactless payments)
Se disabilitati, la carta non potrà essere utilizzata tramite il sistema a sfioramento Contacless.

Prelievi agli sportelli automatici (ATM Bancomat withdrawals)
Si può decidere di bloccare la possibilità prelevare contanti dagli sportelli ATM.

Transazioni online (Online transactions)
Serve per attivare o disattivare la possibilità di utilizzare la carta per acquistare oggetti o servizi su siti internet.

3. Modificare i limiti della carta

Si possono modificare i massimali di prelievo e pagamento concessi sulla carta.

4. Inviare soldi ad altri utenti Revolut

Si possono inviare soldi in maniera gratuita ed istantanea ad altri utenti Revolut.
Questa funzione è utilissima quando si viaggia in gruppo. Ad esempio al ristorante, una persona può pagare per tutti e poi ci si invia i soldi in maniera istantanea tramite questa funzione (a differenza del bonifico che richiede molto più tempo).

5. Attivare delle polizze aggiuntive

Con Revolut è possibile attivare delle polizze assicurative aggiuntive come ad esempio l’assistenza medica-emergenza all’estero e l’assicurazione sul proprio dispositivo (es. cadute e guasti del cellulare).
La polizza per l’assistenza medica può essere acquistata con durata annuale oppure con il metodo “Pay-per-Day”. Nel secondo caso la polizza può essere attivata per un numero di giorni definito e può essere utilizzata quando si viaggia al di fuori del proprio Paese (funziona tramite la geolocalizzazione del dispositivo).
Queste polizze aggiuntive potrebbero essere una buona soluzione per alcuni viaggiatori. Se siete interessati vi invito a leggere attentamente i termini e le condizioni direttamente sul sito di Revolut.

6. Gestire i soldi con le cassaforti

Le cassaforti (“Vaults”) possono essere utilizzate come “salvadanai” per organizzare e gestire meglio le proprie finanze ed i propri risparmi.

I vantaggi di Revolut

Le seguenti considerazioni si riferiscono al piano gratuito Revolut Standard e sono differenti rispetto ai piani a pagamento Revolut Premium e Revolut Metal.

  • Prelievi fino a 200€ al mese senza commissioni (o valuta equivalente)

  • Utilizzo del tasso interbancario per operazioni nelle valute principali se effettuate dal lunedì al venerdì

  • Possibilità di ricaricare Revolut tramite un’altra carta

  • Funzioni di blocco e sblocco della carta gestibili istantaneamente tramite app

  • Possibilità di creare portafogli virtuali in diverse valute

  • Massimali giornalieri e mensili elevati

  • Invio di soldi istantaneo e gratuito ad altri utenti Revolut

  • Possibilità di creare carta virtuale e carta usa e getta

  • Bonifici gratuiti nell’area SEPA

  • Cambi in 30 valute senza commissioni nascoste (fino a 1.000€ al mese)

Gli svantaggi di Revolut

Le seguenti considerazioni si riferiscono al piano gratuito Revolut Standard e sono differenti rispetto ai piani a pagamento Revolut Premium e Revolut Metal.

  • Assistenza clienti rapida ed efficace, ma se si comunica in inglese (in italiano è meno efficace)

  • Commissione del 2% sugli importi prelevati dopo la soglia di 200€ al mese (o valuta equivalente) con commissione minima di 1€

  • Massimale di 5 prelievi gratuiti al mese (dopo si paga una commissione del 2% con commissione minima di 1€)

  • Aumento del tasso interbancario su alcune valute

  • Aumento del tasso interbancario per operazioni durante il weekend

  • Il PIN della carta non può essere cambiato dall’app (può essere cambiato solo utilizzando alcuni sportelli ATM)

  • Non forniscono la giacenza media (per calcolo ISEE) e quindi bisogna calcolarla manualmente

  • Spedizione a pagamento per l’invio della carta fisica

Devo dichiarare Revolut? Come dichiararla?

Revolut bisogna dichiararla se la giacenza media annua supera la soglia di 5.000€ oppure se, anche per un solo giorno, il saldo totale è superiore ai 15.000€ (ai fini del monitoraggio fiscale).
In questi casi Revolut va dichiarata nel quadro RW della dichiarazione dei redditi.
Nel caso in cui la giacenza media annuale sia superiore ai 5.000€ si dovrà corrispondere una quota nella misura fissa di 34,20€ per l’IVAFE (Imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all’estero).

Conclusione

Le condizioni migliori per utilizzare la carta Revolut Standard si hanno se si preleva senza superare l’importo di 200€ al mese, se si utilizzano al massimo 5 prelievi al mese e se si opera nei giorni infrasettimanali (evitando così di ricevere un aumento sul tasso interbancario durante il weekend).
È ottima per i pagamenti con carta in valute diverse dall’euro (viene applicato solo un piccolo aumento sul tasso di cambio nel fine settimana).
Se con Revolut Standard si movimentano meno di 1.000€ al mese non verranno applicate commissioni aggiuntive (altrimenti verrà addebitato uno 0,5% sull’importo eccedente i 1.000€).

In questo articolo abbiamo analizzato il piano Revolut Standard (che è quello gratuito), ma esistono anche i piani a pagamento Revolut Plus, Premium e Revolut Metal che offrono dei servizi aggiunti e delle condizioni migliori.

Revolut Plus

La carta Revolut Plus ha dei servizi aggiuntivi rispetto a quella Standard, ma è inferiore a quelle Premium e Metal.
Rispetto alla carta Revolut Standard, con la Plus si può beneficiare della spedizione gratuita della carta, assistenza clienti prioritaria, funzionalità aggiuntive per Revolut Junior e delle coperture assicurative aggiuntive (acquisti, protezione biglietti e protezione resi).

Revolut Premium e Revolut Metal

Di seguito accennerò brevemente alcune delle caratteristiche dei piani a pagamento Revolut.
I piani Premium e Metal offrono la possibilità di scegliere il colore della carta oltre ad offrire dei massimali di prelievo senza commissioni più elevati.

La carta Revolut Premium può essere scelta tra i colori Space Grey, Silver e Rose Gold e prevede un prelievo senza commissioni fino a 400€ al mese.

La carta Revolut Metal è in metallo (invece che in plastica), può essere scelta tra i colori Black, Gold e Rose Gold e prevede un prelievo senza commissioni fino a 600€ al mese.

Oltre a dei massimali più elevati, nei piani Revolut Premium e Metal sono inclusi altri servizi come un’assicurazione medica, bagaglio e di volo (leggete sempre bene le condizioni contrattuali), un servizio di assistenza clienti prioritario, la spedizione express inclusa, la possibilità di operare con alcune criptovalute, un programma di cashback (solo per Revolut Metal).

Revolut è la carta migliore per viaggiare?

In un altro articolo abbiamo analizzato e consigliato quali sono secondo me le migliori carte per viaggiare.

Revolut dispone di un’ottima carta per viaggiare, ma non l’ho inclusa in quell’articolo per 2-3 motivi:

  • Al momento Revolut offre un’assistenza clienti prevalentemente in lingua inglese (in italiano i tempi di attesa risultano molto lunghi).
    Capisco che per alcuni questo possa non essere un grosso ostacolo, ma allo stesso tempo per altri potrebbe risultare complesso dover affrontare degli eventuali problemi tecnici e bancari in inglese (specialmente se ci si trova in viaggio all’estero in stato di emergenza). In questo momento Revolut non offre un’assistenza in italiano molto efficace o almeno non come quella in lingua inglese.
  • Il sistema di commissioni applicate da Revolut è piuttosto strutturato rispetto ad altre carte. Queste commissioni variano in base a diversi fattori tra cui il tipo di valuta dell’operazione, il numero di prelievi, il momento in cui viene effettuata e il totale dell’importo movimentato in un determinato lasso di tempo (come abbiamo visto nello specifico precedentemente nell’articolo).
  • Non viene fornita la giacenza media (necessaria per calcolo ISEE).

Questi motivi mi hanno portato a non inserire Revolut nell’articolo menzionato precedentemente, ma questo non significa che Revolut non sia una buona carta, anzi!
Revolut, se utilizzata in determinate condizioni e circostanze, è un’ottima carta da utilizzare in viaggio! In alcune circostanze ben specifiche potrebbe essere anche la miglior carta per viaggiare!
L’importante, però, è conoscere bene tutte le condizioni per sapere quando e se conviene utilizzarla.

Come sempre, concludo invitandovi a leggere tutte le condizioni aggiornate sul sito di Revolut prima di procedere ad effettuare la richiesta.